Liveyourlive App Liveyourlive App Liveyourlive App on iTunes

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

L'utilizzo dei cookie è limitato alla gestione della sessione utente e a cookie di terze parti per raccolta di statistiche Per saperne di piu'

Accetto
Non Accetto
accedi non sei iscritto? registrati

Accedi al tuo account

Username *
Password *
Ricordami
Registrati usando:

Crea un account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Cliccando il tasto Registrati, confermi di aver letto e accettato i Termini e Condizioni d'Uso.
Registrati usando:

home

on air

Noi che siamo social, viviamo per vivere la musica, è lei essenzialmente il nostro denominatore comune.

Amiamo stare accesi in un concerto vivente, sintonizzati, armonizzati, sempre on line.

Condividiamo il suono sincronizzando gli eventi. Vivi il live con chi si compiace di convivere in musica!

Liveyourlive è il social network dove cerchi, trovi, ascolti e prenoti, in una parola, vivi il tuo prossimo concerto. LIVE!

news e recensioni

  • Visite: 29
    Categoria: News
    gio, 14 giugno 2018

    Dei Suoni i Passi

    Fantasie musicali e narrazioni sulla Via degli DeiDirezione artistica e ideazione Carlo Maver, Claudio Carboni, Maurizio Busìa
    Emilia Romagna – Toscana

    Itinerario: Bologna - Sasso Marconi - Monzuno - Madonna dei Fornelli - Monte di Fò - San Piero a Sieve - Olmo - Fiesole – Firenze
    Attraversare l'Appennino a piedi, percorrendo da Bologna a Firenze tutta la mitica Via degli Dei, per vivere l'esperienza di un'altra velocità in compagnia di ottima musica. Questo l’obiettivo di un progetto ideato daCarlo Maver, Claudio Carboni, Maurizio Busìa che coniuga il movimento Slow alla Cultura. Da una parte il trekking – una camminata in sette giorni pensata per tutti, anche per famiglie meno allenate – dall'altramomenti musicali e concerti che segnano il cammino attraverso grandi e piccole scoperte sonore a sottolinearne le tappe: dai nomi ben noti della scena nazionale e internazionale, ai ricercatori del suono chiamati a restituire l'essenza dell'acustica di chiesette, anfratti, ruderi o corsi d'acqua. Tanti inoltre i momenti di ospitalità della gente del luogo per godere delle peculiarità di ciascun paese che si incontra.

    “Per quel che riguarda il percorso di Fabbrica Europa e del Festival au Désert di Firenze, al quale questo progetto si connette per la parte toscana – afferma Maurizio Busia -  si può senza dubbio parlare di sviluppo naturale, nel segno dell’incontro tra artisti, del nomadismo culturale e del concetto stesso di itineranza musicale e identità aperta. E quando Carlo Maver e Claudio Carboni mi hanno proposto di unire le forze per connettere le due città in una modalità “slow”, ritrovando il gusto del camminare, dello stare insieme e dell’ascolto, tutto è stato particolarmente naturale, soprattutto per l’opportunità non solo di ascoltare grandi musicisti in contesti da favola, ma di far diventare questi artisti dei veri e propri compagni di viaggio”.

    “Dopo anni di fantasie musicali sui crinali dell'Appennino tosco-emiliano e dopo un'esperienza di percorso fino al confine – affermano Carlo Maver e Claudio Carboni - Eco della Musica, branca di Festival Crinali che principalmente si occupa di organizzare momenti musicali nella natura legati al cammino,  ha preso coraggio e ha deciso di oltrepassare il “confine” e cercare l'incontro. Da qui il felice incontro con Fabbrica Europa e Maurizio Busia, la nascita di un progetto comune  che mette a confronto esperienze, sentieri e panorami diversi, quelli di Bologna e Firenze, accomunati da molteplici sfumature sotto il segno dell'arte, della cultura e della natura.”   Questo il programma:

    - Lunedì 25 giugno / Bologna - Sasso Marconi
    fantasie musicali e narrazioni sulla Via degli Dei con: Guglielmo Pagnozzi, sax/clarinetto, Kalifa Konè, percussioni, Massimo Tagliata, fisarmonica

    - Martedì 26 giugno / Sasso Marconi - Monzuno
    fantasie musicali e narrazioni sulla Via degli Dei con: Banda Bignardi, Nando Citarella, voce e tamburi, Alberto Capelli, chitarra e Rocco Papia, chitarra

    - Mercoledì 27 giugno / Monzuno - Madonna dei Fornelli
    fantasie musicali e narrazioni sulla Via degli Dei con: Jacopo Tomatis, La musica dell'Appennino, incontro, La Stanza di Greta, Michel Godard, serpentone e tuba, Valeria Sturba, Vincenzo Vasi, Dimitri Sillato - Giovedì 28 giugno / Madonna dei Fornelli - Monte di Fò
    fantasie musicali e narrazioni sulla Via degli Dei con: Tony Cattano, trombone, Dimitri Grechi Espinoza, sassofono, Michel Godard, Natasa Mirkovic, Luciano Biondini, Jarrod Cagwin (produzione Fabbrica Europa per JazzRail, terza edizione del progetto Luoghi del Jazz)

    - Venerdì 29 giugno / Monte di Fò - San Piero a Sieve
    fantasie musicali e narrazioni sulla Via degli Dei con: Wu Ming 2, Luciano Biondini, fisarmonica, Duo Quintana - Kateřina Ghannudi, arpa barocca e voce, Ilaria Fantin, arciliuto, oud
    Festa del Patrono San Piero a Sieve

    - Sabato 30 giugno / San Piero a Sieve - Olmo
    fantasie musicali e narrazioni sulla Via degli Dei: Fabio Mina, flauti ed elettronica, Carlo Maver bandoneon e flauti

    - Domenica 1 luglio / Olmo – Fiesole - Firenze
    fantasie musicali e narrazioni sulla Via degli Dei con: Maurizio Geri, chitarra e voce, Carlo Maver, flauto, Claudio Carboni, sassofoni.
    - Firenze, Parco delle Cascine ore 19, percussioni Fondazione Luigi Tronci suonate da Matteo Cammisa, Matteo Scarpettini, Alessandro Rossi (Pacho). A seguire Baba Sissoko in concerto

    Per chi volesse fruire delle guide esperte e di pacchetti organizzati, Appennino Slow seguirà costantemente ogni aspetto pratico e logistico di questa avventura (www.appenninoslow.it). Tutti gli eventi sono gratuiti, le guide, i pasti e le consumazioni sono da pagarsi in loco. 
    Info: deisuonipassi@gmail.com Tel. 3401841931 – www.fabbricaeuropa.net 

    DEI SUONI I PASSI è organizzato da Associazione Musica e Nuvole e Fondazione Fabbrica Europa ed è collegato al Festival Crinali e al Festival au Désert Firenze. Viene realizzato con il contributo di Bologna Estate, Città Metropolitana di Bologna e Città Metropolitana di Firenze. Ufficio stampa: Elisabetta Castiglioni
    +39 06 3225044 - +39 3284112014 - info@elisabettacastiglioni.it
    Leggi
  • Visite: 22
    Categoria: News
    gio, 14 giugno 2018

    Casseta Estiva

    Dal 14 giugno a partire dalle ore 19.00, si inaugura l'apertura di CASSETA ESTIVA presso gli spazi dell'Orto che Cura, nel Parco della Certosa Reale di Collegno, in piazza Avis 3.

    La storica Casseta Popular si è da poco rinnovata in Associazione di Promozione Sociale e riapre con lo spazio estivo grazie alla collaborazione con Il Margine, la cooperativa sociale nata nel 1979, principale realtà attiva nel processo di superamento del manicomio di Collegno dalla Legge Basaglia del 1978.

    Con il Patrocinio del Comune di Collegno, Casseta Estiva è ospite dell'Orto che cura, spazio di attività di agricoltura sociale e didattica ambientale promosso da Il Margine presso il Parco della Certosa Reale di Collegno, in una delle aree dell'ex Ospedale Psichiatrico (ingresso da Piazza Avis).

    Il Circolo Arci Insieme, meglio noto come Casseta Popular, è stato attivo per trent'anni sul territorio di Grugliasco. Frequentato con costanza ed affetto dai soci, che hanno contribuito a farne uno dei locali storici del torinese, è stato luogo d'incontro e cultura. Nel corso della sua lunga attività lo spazio si è contraddistinto nel lavoro di promozione sociale e culturale ed è stato un importante punto di aggregazione per i giovani del torinese. Dispenser di musica, teatro, cinema, arti figurative ha ospitato numerosissimi incontri informativi e formativi, dibattiti, presentazioni.

    Per l'estate 2018 l’associazione Casseta Popular Aps, si propone pertanto di organizzare un punto d'incontro estivo con finalità aggregative e culturali a partire dal 14 giugno e fino al 5 agosto, tutti i giorni dalle ore 19.00, a ingresso libero.

    I principali contenitori tematici sono:

    CASSETADOC. Tutti i Mercoledì di Luglio la Casseta si trasforma in cinema all’aperto con un atto d’amore per l’arte del documentario. Dopo aver assaporato un sano e gustoso aperitivo, si potrà assistere alla proiezione di documentari introdotti e argomentati dai protagonisti degli stessi e moderati da esperti nel settore;

    POPCORNERS. Nel fine settimana, serata di concerti, spettacoli, e i format speciali, marchio di fabbrica della casa, come PopuNoir, con i misteri della cronaca nera italiana raccontati da Gigi Giancursi; il Quizzone dei fuoriclasse Maurizio Blatto e Giorgio Pilon, Il Cuore dentro alle Scarpe di Mirko Corli, palpitante racconto del calcio e delle sue mitologie;

    CASSETAMUNDIAL. Proiezione di tutte le partite del Campionato Mondiale di Calcio in Russia e qualche speciale telecronaca dei grandi mattatori del loisir torinese;

    MARGINEKIDS. E per i più piccoli, a partire dal 22 di Giugno tutti i Venerdì - dalle 19.00 alle 21.00 - attività, animazioni e spettacoli a cura della cooperativa Il Margine.

    In programma:

    14 giugno, ore 19.00_ Aperitivo di Inaugurazione con selezione musicale a cura di Carlo Bordone

    16 giugno, ore 19.00_Aperitivo / ore 21.00_Rappresentazione Teatrale a cura di Beppe Rizzo, con “Oltre il Ponte”

    19 giugno, ore 19.00_aperitivo / ore 21.00_  HYPERLINK "www.facebook.com/events/639857609694742/?acontext={"I Racconti delle Nebbie - Nicholas Ciuferri & Paolo Benvegnù

    21 giugno, ore 19.00_Aperitivo / FDM (Festa della Musica) Collegno

    4 luglio, ore 19.00_Aperitivo / ore 21.00_Proiezione del documentario: Africa Nera, Marmo Bianco. Un film di Clemente Bicocchi (2011). Intervengono esperti del settore

    5 luglio, ore 19.00_Aperitivo / ore 21.00_Spettacolo di e con Luca Occelli “Porcherie”, pagine da “Taccuino di un vecchio sporcaccione” di Charles Bukowski

    11 luglio, ore 19.00_Aperitivo / ore 21.00_ Proiezione di Numero Zero - Alle origini del rap italiano è un film del 2015 diretto da Enrico Bisi e prodotto da Davide Ferazza della casa di produzione Withstand Film in associazione con Zenit Arti Audiovisive

    12 luglio, ore 19.00_Aperitico / ore 21.00_Blue Daville, (musica Jazz/Blues)

    18 luglio, ore 19.00_Aperitivo / ore 21.00_Proiezione di: Educazione Affettiva di Federico Bondi e Clemente Bicocchi

    19 luglio, ore 19.00_Aperitivo / ore 21.00_Quizzone Maurizio Blatto

     

    Ufficio Stampa e informazioni Casseta Popular aps: +39 347 2222976 (Daniela Rullo)
    Leggi
  • Visite: 23
    Categoria: News
    mar, 12 giugno 2018

    Festa della Musica di Torino

    È iniziato il conto alla rovescia per la settima edizione della Festa della Musica di Torino, che dal 20 al 24 giugno invaderà di note e suoni il Quadrilatero Romano, le vie e le piazze del Centro di Torino. Il principio ispiratore non cambia: musica live nelle strade, libera e gratuita, partecipazione aperta a tutti, spettacoli ed iniziative pensate per i più piccoli e molto altro. Oltre 50.000 spettatori nella settimana del Festival: questo il biglietto da visita della manifestazione che da diversi anni trionfa in qualità, precisione e fantasia. Cinque giorni di festa che trasformeranno le piazze del Quadrilatero Romano in un grande palcoscenico a cielo aperto. Obiettivo degli organizzatori è di superare se stessi, considerando il successo sempre crescente degli ultimi anni, successo che ha fatto della Festa della Musica di Torino uno tra i principali eventi estivi più seguiti e richiesti del territorio piemontese. Come ogni anno gli organizzatori stabiliscono un tema. Il tema scelto per il 2018, suggestivo e profondo, è Il Tempo: scegli il tempo della tua musica. Scegli la musica della tua vita!. La musica conduce in un viaggio attraverso il tempo che definisce le espressioni artistiche. Il passato, il futuro e il presente si fondono grazie alla musica. L'uomo artefice del suo destino, sceglie il tempo in cui vivere. Il passato è per i ricordi, nel presente assapori l'istante ed il futuro è ciò che avverrà fatto di sogni e del tutto può accadere. Un connubio apparentemente insolito ma in realtà forte ed azzeccato perchè il tempo, è passato e presente, è tradizione, è storia, è un sapere che vive e cresce attraverso il passare degli anni. Ma il tempo  è anche futuro, sorpresa, sogno e innovazione, tutte le peculiarità di cui da anni la Festa della Musica di Torino ne è baluardo. Il festival è realizzato con il patrocinio e contributo della Città di Torino e con la collaborazione della Circoscrizione 1, in collaborazione con il Teatro Regio e del festival “Correnti di Note”. La Festa della Musica di Torino fa parte del circuito nazionale della Festa della Musica Europea, promosso dal Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e dalla Siae. Dal 2012 numerosissimi i BIG che hanno partecipato alla Festa della Musica Eugenio in Via di Gioia, Levante, Yendry Fiorentino, Eugenio Rodondi, Daniele Celona, Diecicento35,  Dramalove,  The Afterglow,  Il Terzo Istante, Didie Caria, Linda&The Greenman, FJM, Adam Smith, solo per citarne alcuni.  
    Una vera e propria kermesse per un festival che nasce con l’intento di festeggiare l'arrivo dell'estate e che sostiene la creazione artistica. La Fête de la Musique nasce in Francia nel 1982 come grande manifestazione popolare e gratuita, un vero e proprio Music Day che il 21 giugno celebra il solstizio d'estate. In poche edizioni la FdM è diventata un autentico fenomeno che si in scrive in un contesto europeo e che coinvolge ormai numerose città in tutto il mondo. Torino, è da sempre, una città profondamente musicale e all'avanguardia, è così che nel 2012 l'Associazione Mercanti di Note decide di portare il format nella città sabauda, trasformando, così, Torino in un palco a cielo aperto. L'evento è organizzato da Bonobo Events and Digital. Come ogni anno, la cinque giorni offrirà un programma vastissimo e pronto a soddisfare ogni gusto musicale: giovedì 21 alle 21.00 con il flashmob orchestrale diretto dal Maestro Antonio Zizzamia, in cui oltre 100 musicisti si incontreranno per la prima volta per eseguire tutti insieme le composizioni musicali, a seguire dalle 21.30 la piazza ospiterà Lindi Hop Night. Venerdì 22 è il giorno dell'Anteprima della FDM una perfetta sintesi di ciò che la Festa rappresenta. Da grandi concerti orchestrali, alle esibizioni dei piccoli ensemble passando per danza, teatro, circo e molto altro ancora, tutto concentrato nel cuore del Quadrilatero. E a seguire, dalle 24.00 in poi, andrà in scena la FdM elettronica  in collaborazione con l'organizzazione torinese Mobbing Party il nuovo spazio della città Q35 (Via Quittengo, 35) ospiterà le  esibizioni di dj che si alterneranno sul palco. Sabato 23 giugno,  la manifestazione esplode, le isole di musica aumentano rispetto al giorno prima e l'intero quartiere è coinvolto. Ogni punto del Quadrilatero Romano è occupato nella sua totalità dai punti spettacolo della Festa della Musica Torino. In ognuna di queste aree, dalle ore 17.00 alle ore 24.00, si alterneranno centinaia di musicisti con le loro formazioni e la loro musica. L'evento centrale del Festival è alle 20.00, centinaia di gruppi animeranno con la loro musica vie, piazze, cortili e musei del Quadrilatero Romano. Tutti i generi musicali sono ammessi, nessuno escluso. Gruppi amatoriali e professionisti, pronti per festeggiare la Musica. E a seguire, dalle 24.00 in poi, andrà in scena la FdM elettronica #2. Anche quest'anno gli eventi sono tantissimi, FdM Piano Day, è l'evento dedicato ai pianoforti, durante il quale una decina di pianoforti dislocati nelle vie, nelle piazze e nei cortili del Quadrilatero, trasforemeranno Torino in una grande sala da concerto. Domenica 24 giugno s'inizia dalle 10.30 del mattino, con i laboratori musicali rivolti ai bambini e prosegue con una giornata dedicata alle esibizioni degli allievi delle principali scuole di musica torinesi. FdM Kids è un progetto studiato e realizzato insieme alle più importanti istituzioni musicali della Città di Torino. Ad ogni istituto è assegnato uno spazio e il talento si respirerà ad ogni nota. Nel pomeriggio invece, a partire dalle ore 17.00, prende il via la FdM Academy i protagonisti saranno gli ensamble delle scuole di musica della Città, che delizieranno il pubblico con i loro repertori in diversi punti spettacolo sparsi per il Quadrilatero fino alle ore 22.00. Dalle 20.00 la FdM Islands, saranno attivati dei punti spettacolo gestiti dai locali dislocati in vari quartieri, da La Drogheria al Pepe, dalle Panche Cocktail Bar ad Off Topic, la musica invaderà tutta la Città. Parallelamente alla manifestazione gli organizzatori della FdM hanno attivato i progetti Music Pass, la campagna, nata in sinergia con le maggiori istituzioni della Città di Torino che mira a favorire l’educazione musicale dei cittadini. Nella scorsa edizione più di 100 volontari hanno collaborato con l'organizzazione, l'Associazione Culturale Mercanti di Note, per rendere ancora più speciale questa manifestazione. Iscriversi è facilissimo, basta compilare il form sul sito www.festadellamusicatorino.it ed entrare così a far parte del team FDM 2018. Anche quest'anno ad aprire le porte dell'estate 2018 ci penserà la Festa della Musica di Torino che dal 20 al 24 giugno, animerà con note e colori le vie e le piazze del Quadrilatero Romano e del Centro Storico per una lunga settimana di musica. La Musica sbarca a Torino, pronti per viaggiare! Info: www.festadellamusicatorino.it Ufficio stampa Festa della Musica Torino mail: fdm.to.press@gmail.com Paola Guarneri tel: 333 3533297
    Leggi

upcoming

Rating: 0 Voti
ci sarò
basta un click
Basta un click!