Liveyourlive App Liveyourlive App Liveyourlive App on iTunes

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

L'utilizzo dei cookie è limitato alla gestione della sessione utente e a cookie di terze parti per raccolta di statistiche Per saperne di piu'

Accetto
Non Accetto
accedi non sei iscritto? registrati

Accedi al tuo account

Username *
Password *
Ricordami
Registrati usando:

Crea un account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Cliccando il tasto Registrati, confermi di aver letto e accettato i Termini e Condizioni d'Uso.
Registrati usando:

festival

festival trovati :  334  |  festival caricati :  10

La nuova data:
13 agosto Policoro,Spiaggia Torre Mozza - Marinagri - Aquarius

Le date gi"? annunciate:
6 luglio Lignano Sabbiadoro, Spiaggia Bell'Italia
10 luglio Rimini, Spiaggia di Rimini Terme
13 luglio Castel Volturno, Lido Fiore Flava Beach
16 luglio Ladispoli, Spiaggia di Torre Flavia - ANNULLATO
20 luglio Barletta, Lungomare Pietro Mennea
23 luglio Olbia, Banchina Isola Bianca Molo Bonaria
27 luglio Albenga, Spiaggia Fronte Isola
30 luglio Viareggio, Spiaggia Muraglione
3 agosto Lido Di Fermo, Lungomare Fermano
7 agosto Praia A Mare, Dino Beach Area
10 agosto Roccella Jonica, Area Natura Village
17 agosto Vasto, Area Eventi Lungomare
24 agosto Marebbe (Bz) , Cima Plan de Corones

Attenzione! La disponibilit"? dei biglietti "? limitata.

Nota bene! Trident comunica che a seguito della cancellazione della data di Ladispoli e nonostante il periodo festivo si sta procedendo con tutte le verifiche necessarie e che la nuova tappa sostitutiva del JBP sar"? comunicata entro l"??8 gennaio. I biglietti acquistati per Ladispoli saranno validi per la nuova data che sar"? annunciata oppure, dall"?? 8 gennaio, sar"? possibile chiedere il rimborso comprensivo del diritto di prevendita.

Info Orari
Per la data di Plan de Corones: inizio eventi ore 15.00. Inizio Show Lorenzo ore 18.00.
Per tutte le altre date: inizio eventi ore 16.00. Inizio Show Lorenzo ore 20.30.

Regole di ingresso per i bambini al JOVA BEACH PARTY 2019
I bambini inferiori agli otto anni di et"? hanno diritto all"??ingresso gratuito se accompagnati da almeno un genitore (per bambino) o di chi ne fa le veci, provvisto di regolare titolo di ingresso.
Per prenotare l"??ingresso del minore collegarsi al link:
https://www.tridentmusic.it/news/bambini-al-jova-beach-party-2019-tutte-le-info.html

Info utili - Plan de Corones
Il biglietto per il concerto in programma a Plan de Corones il 24 agosto, include l'accesso alla risalita tramite funivia. Per ulteriori informazioni si prega di scrivere all'indirizzo: info@tridentmusic.it

Pi"? di uno stadio, pi"? di un palasport, pi"? di un festival, molto pi"? di un concerto.
JOVA BEACH PARTY "? una citt"? temporanea, un villaggio sulla spiaggia, un nuovo format di concerto, un happening per il nuovo tempo.
JOVA BEACH "? IN SPIAGGIA.
C"??"? il mare, la musica, la gente, la vita.

"??E"?? una visione che ho maturato lungo tutto l"??arco di oltre 35 anni di musica e di performance live, partendo da una console arrivando fino all"??ultimo tour."??

Dopo 67 palazzetti gremiti con oltre 560 mila spettatori, Lorenzo inventa una nuova formula, e trasforma un concerto, in una grande giornata in cui le emozioni, la musica, il ballo e il divertimento, siano il centro di tutto.

"??Gi"? durante i miei ultimi show si rafforzava in me il bisogno di tenere insieme diversi linguaggi in un format unico che risultasse fluido, e allo stesso tempo sentivo che poteva esserci qualcosa in pi"?, di diverso, e di pi"? eccitante ancora."??

Prodotto e organizzato da Trident che da sempre ha saputo innovare il mondo degli show live, JOVA BEACH PARTY "? un concept unico, una nuova frontiera dell"??intrattenimento proposta in alcune tra le pi"? belle spiagge italiane. Non quelle pi"? note, non quelle da cartolina alla portata di tutti, ma quelle che vanno cercate bene che per arrivarci si cammina un po"??.

Un"??esperienza artistica, fisica, sensoriale e con particolare attenzione all"??ambiente.
JOVA BEACH PARTY "? a fianco del WWF in una sfida importante per la Natura e per la salute umana: la lotta all"??inquinamento da plastica.
JOVA BEACH e il WWF PlasticFree Tour, saranno quindi insieme nell"??estate 2019 per sensibilizzare l"??opinione pubblica e offrire soluzioni concrete su una delle principali emergenze ambientali che sta mettendo a rischio molte specie animali e minacciando la salute umana, vista la contaminazione da plastica delle catene alimentari.

JOVA BEACH PARTY coniuga la scoperta di un nuovo palcoscenico naturale con l"??intrattenimento garantito dal primissimo tra i DJ, il primo DJ performer di tutti i tempi.

"??Quando ho iniziato a lavorare nei locali i DJ erano dietro ai loro giradischi al buio, nessuno se li filava. La musica era tutto.
In qualche anno "? successo quello che tutti vediamo oggi in cui Tomorrowland fa numeri pi"? grandi di Glastonbury, fino al paradosso della finzione totale in cui la console "? diventata un altare/palco dove si celebra una funzione spesso preprodotta a cui manca sempre una vibrazione reale.
La musica per il pubblico "? il pretesto per mettere in scena se stessi, "? sempre stato cos" ma nell"??era digitale e "??social"?? lo "? pi"? radicalmente."??

L"??era di Internet porta con s"? una delle pi"? grandi mutazioni di linguaggio e di comportamento della storia, ma siamo ancora in una specie di "??paleolitico digitale"??. Jovanotti "? visionario ed "? in grado, come nessun altro artista, di mescolare i mondi, di immaginare futuri possibili, di riportare la connessione al centro del sistema.
Nell"??epoca dell"??industria dei grandi concerti, il pubblico "? "??chiuso"?? e per quanto immensi e sterminati siano gli eventi, il rapporto tra artista e pubblico finisce per diventare un circuito unico, una sorta di reciproca rassicurazione/consolazione tra l"??artista e i suoi fan.

JOVA BEACH PARTY "? nuovissimo. E"?? un happening, una vera irruzione nella quotidianit"? e nel "??gi"? visto"??, uno spettacolo che comincia quando si esce di casa e che va avanti fino a ballare in spiaggia al Chiaro di luna.
"? lo spirito del rock"??n"??roll e del "??duende"?? che rientra in scena come protagonista assoluto, ma nell"??epoca digitale, nel tempo dei social e dell"??iperconnessione. "? un esperienza collettiva e reale dove il pubblico sar"? coinvolto, si meraviglier"?, si stupir"? e avr"? la sensazione di partecipare a qualcosa di veramente nuovo e autentico.

"??Se tutti siamo connessi allora creiamo un format di spettacolo in cui la connessione "? la chiave di tutto."??

L"??annuncio del JOVA BEACH PARTY si inserisce all"??interno di una partnership esclusiva con Facebook Italia che prevede una serie di iniziative a supporto del progetto, a cominciare dalla trasmissione in diretta Facebook della conferenza stampa su pi"? Pagine del social network.
Jovanotti "? il primo artista italiano a testare questo tipo di tecnologia (live cross posting) e la diretta Facebook "? stata infatti trasmessa in simultanea sulla pagina di Lorenzo, su quella dei partner di JOVA BEACH, su quella dei principali siti d"??informazione italiani e su quelle dei Comuni che ospiteranno il nuovo progetto di Jovanotti per l"??estate 2019.

In sintesi JOVA BEACH PARTY "? la capacit"? di evocare la poesia nell"??impatto costante tra progetto artistico e pubblico.
OGNI SPIAGGIA "? DIVERSA e OGNI PARTY SAR"? DIVERSO E UNICO.
Diversa la line up degli ospiti, diversa la scaletta del set di Lorenzo.

"??Il pubblico gioca un ruolo fondamentale, non solo in quanto committente dell"??opera, ma in quanto parte stessa dello spettacolo. Il pubblico dei miei concerti guarda lo spettacolo e guarda allo stesso tempo se stesso. Questa "? la novit"?. Portiamola all"??estremo, facciamoli impazzire tutti."??

JOVA BEACH PARTY "? Lorenzo in console, "? Lorenzo con la band, "? Lorenzo con diversi ospiti nazionali e internazionali che arricchiscono ciascuna data prima e anche durante lo show. Lorenzo con una chitarra al chiaro di luna intorno ad un fal"?.
E"?? una megafesta sulla spiaggia con un DJ pazzesco e un hardware (sonoro e visivo) stupefacente. Lo "??spettacolo"?? non "? scritto, ma "? live. Ogni tappa unica e irripetibile.
Un nuovo format che cambier"? giorno dopo giorno, un LIVE, in tutti i sensi! Vivo, divertente, emozionante, innovativo, moderno, avvincente, tribale, ancestrale, giocoso, intenso.

Un IPER DJ set in cui Lorenzo "? il DJ TOTALE, un po"?? sulla scorta dell"??esperienza maturata lo scorso dicembre a Milano, JOVA BEACH PARTY "? un gigantesco Jova Pop Shop, il temporary store nato proprio per salutare la nascita di Oh, vita! il multiplatino Universal ora Oh, live! nella confezione contenente il dvd.

Le porte apriranno alle 14.00 e subito partiranno le attivit"? nelle varie aree. "??LA SPIAGGIA "? UNA SPIAGGIA, si potr"? prendere il sole, cercare zone d"??ombra, fare il bagno, farsi una doccia, giocare, bere e mangiare, e si potr"? IMPAZZIRE!"??

Visual, grafica, luci, oggetti scenografici, colpi di scena, uso dello spazio, ma anche vita da spiaggia con attivit"? di ogni tipo, con bagni, area bambini, giochi, bancarelle, area relax, area food and beverage, area matrimoni, in un format che "? la creazione di un racconto totale (lo storytelling) che coinvolge la gente dall"??inizio, dalla nascita del progetto, perch"? si trasformi in un"??unica e vera esperienza immersiva, emozionante e vivificante. E soprattutto DIVERTENTE.

Una nuova APP guider"? il pubblico in tutta la fase di lancio fornendo tutti gli aggiornamenti sull"??iniziativa e sui servizi: parcheggi, navette, percorsi-natura, mappe, etc., ma anche all"??interno del JOVA BEACH PARTY illustrando le caratteristiche ambientali del luogo e le mille opportunit"? offerte dalla giornata: ospiti, attivit"? speciali, il programma e gli orari delle esibizioni di ogni giornata.

Realizzato in stretta collaborazione con i Comuni di Lignano Sabbiadoro, Rimini, Castel Volturno, Ladispoli, Barletta, Olbia, Albenga, Viareggio, Lido di Fermo, Praia a Mare, Roccella Jonica, Vasto, JOVA BEACH PARTY avr"? il suo grande finale ad alta quota a Plan de Corones.





Visioninmusica raggiunge nel 2019 la sua XV edizione: un traguardo straordinario che viene celebrato con sette imperdibili concerti serali. L’intuito e l’intraprendenza del direttore artistico Silvia Alunni hanno reso possibile la composizione di un cartellone che brilla per la qualità di tutte le proposte, risultando perfettamente bilanciato in fatto di novità e tradizione. C’è il nuovo che avanza, la generazione di artisti che ha conquistato il successo tramite i talent show, di fianco a un cantautore che ha fatto la storia della musica leggera italiana, seguito da eventi chiaramente jazz, finestre internazionali, band d’avanguardia e nuove sonorità. Apre la stagione, venerdì 18 gennaio, un autentico pezzo di storia della canzone d’autore: Fabio Concato. Presentare una personalità del genere è superfluo ma una nota sul suo programma è d’obbligo: Concato offrirà al pubblico di Visioninmusica un compendio dei suoi 40 anni di attività artistica e musicale, espresso attraverso i suoi classici e i brani più recenti, arrangiati nuovamente e con gusto, in occasione di questa stagione di performance nei teatri. Serena Brancale, in scena venerdì 1 febbraio, è definita “elettrica, virtuosa e vulcanica”: tre aggettivi che danno solo un’idea di questo nuovo, travolgente, talento italiano dalla voce duttile e versatile, in grado di interpretare con disinvoltura musica soul, pop, funk, jazz e R'n'B. Per Visioninmusica presenta “Vita d’artista”, il suo ultimo progetto nonché il titolo dell’album di imminente uscita. Venerdì 15 febbraio sarà la volta di Anthony Strong: l’“English gentleman” che si ispira al pianismo di Oscar Peterson, Bill Evans, Wynton Kelly e alla vocalità di Frank Sinatra, Mel Torme e Nat King Cole. Un artista internazionale che sarà a Terni come tappa di un tour che ha toccato 26 paesi di 4 continenti. Venerdì 1 marzo andrà in scena una produzione originale Visioninmusica in collaborazione con l’Ente Concerti di Pesaro: per la prima volta in Italia, Baptiste Herbin sarà accompagnato dal Massimo Morganti Quartet in un concerto che gli amanti del jazz non possono perdere. Un’inedita combinazione, frutto di contatti e connessioni, interpreterà brani dalle suadenti atmosfere dall’album Dreams and Connection del talentuoso sassofonista francese. La serata sarà aperta alle 20:30 da un set del Luca Zennaro 5tet, una delle band vincitrici del Premio Tomorrow’s Jazz 2018, dedicato ai giovani talenti del jazz italiano, organizzato da Veneto Jazz nell’ambito del Bando Jazz promosso dal Ministero dei Beni e delle Attività Culturali. Venerdì 15 marzo salirà sul palco dell’Auditorium Gazzoli Carmen Ferreri, frutto di quella fucina di talenti che è il primo talent show italiano: Amici. Il suo album “La Complicità”, distribuito dalla Universal Music Italia, è entrato direttamente al terzo posto della classifica FIMI dei dischi più venduti in Italia. Per i primi mesi del 2019 è prevista l’uscita del suo nuovo lavoro discografico: probabile anteprima a Visioninmusica. Venerdì 29 marzo arriverà FORQ: un quartetto strumentale statunitense i cui concerti dal vivo sono sempre esperienze formidabili e travolgenti. La sua musica è definita jazz fusion, ma ciò suona riduttivo: chi conosce Snarky Puppy può farsi un’idea delle loro sonorità, due dei suoi membri vengono da lì. “Thrēq” (da pronunciare come l’inglese “threek”) è il loro ultimo album. Si chiude venerdì 12 aprile con Simona Molinari e il suo Sbalzi d’amore tour. La passione per i musical di Broadway, l’amore per il jazz e l’improvvisazione, insieme ad una voce dalle sonorità afroamericane costituiscono la cifra stilistica di Simona Molinari, protagonista di un concerto dal taglio autobiografico che ripercorre la carriera di un’artista capace di collezionare prestigiose collaborazioni (Al Jarreau, Gilberto Gil, Peter Cincotti, Andrea Bocelli, Ornella Vanoni, Renzo Arbore, Massimo Ranieri ecc.) e preziosi riconoscimenti (Premio Mogol, il Premio Carosone, Premio Tenco ecc.). Tutti gli spettacoli si svolgeranno all’Auditorium Gazzoli di Terni con inizio alle ore 21:00, ad eccezione di quelli di Baptiste Herbin, Carmen Ferreri e Simona Molinari programmati per le ore 21:30. ABBONAMENTO A 7 SPETTACOLI: euro 120,00 (in vendita dal 22 novembre 2018) BIGLIETTI SINGOLI: INTERO: euro 30,00 e RIDOTTO*: euro 25,00 (spettacoli del 18 gennaio e del 12 aprile) INTERO: euro 25,00 e RIDOTTO*: euro 21,00 (spettacoli del 15 febbraio e del 15 marzo) INTERO: euro 20,00 e RIDOTTO*: euro 17,00 (spettacoli del 1 febbraio, 1 marzo e 29 marzo) *ridotti per Soci Visioninmusica 2019 e Soci Fai delegazione di Terni 2019. I biglietti per i singoli spettacoli saranno in vendita dal 3 dicembre 2018. Rivendita a Terni: New Sinfony - galleria del Corso, 12 - Terni Circuito nazionale: www.vivaticket.it PROMOZIONE NATALE 2018 (fino al 24 dicembre 2018): con un unico acquisto di almeno due spettacoli si ha diritto al biglietto ridotto. Visioninmusica 2019 è sostenuta da: MIBAC, Regione Umbria, Camera di Commercio di Terni e Fondazione Carit. Supporter 2019: All Food, Farmacia Betti, Fucine Umbre, Avis Comunale Terni, Hotel Michelangelo, Bar Umbria, Ristorante “Bettolone”, STAS, Studio Foscoli Consulenza. Media partner 2019: Fedeltà del Suono, Costruire HiFi, Radio Galileo, Umbria 24, Umbria Eventi, Italia Jazz. Partner 2019: I-Jazz, Europe Jazz Network, Tomorrow’s Jazz, FAI Delegazione di Terni. ********** Associazione Visioninmusica tel. +39 0744 432714 cell. +39 333 2020747 @: info@visioninmusica.com www.visioninmusica.com Ufficio stampa Elisabetta Castiglioni tel. +39 06 3225044 cell. +39 328 4112014 @: info@elisabettacastiglioni.it www.elisabettacastiglioni.it

Musica USA made in Italy nella rassegna dedicata alla cultura americana con i concerti di Sara Berni Blues Band e Piji ElectroSwing Project OnStage! festival, la rassegna in lingua originale nata con lo scopo di veicolare in Italia la cultura americana attraverso workshop, spettacoli, letture e incontri, si arricchisce di una sezione musicale presentando all’interno del calendario due concerti improntati ad un repertorio USA reinterpretato da musicisti italiani. Si tratta della Sara Berni Blues Band, in programma venerdì 24 gennaio 2019 alle ore 22:00 all’Off Off Theatre di Roma, e del Piji ElectroSwing Project, in scena domenica 27 gennaio alle ore 20:30 (stessa location) a chiusura del festival. La Sara Berni Blues Band, composta da Sara Berni (voce) – Egidio Marchitelli (chitarre) – Muzio Marcellini (tastiere) – Mimmo Catanzariti (basso) – Gianni Polimeni (batteria), rappresenta uno tra i più interessanti gruppi blues italiani: ha saputo creare una forte identità musicale reinterpretando una matrice statunitense ed inserendo in repertorio tutti i classici del genere, con una scaletta appositamente concepita per raccontare una storia del blues “nostrano”. Dal 2014 la Sara Berni Blues Band è considerata dal Big Mama di Roma, l'House of Blues italiana, la migliore band rappresentativa del genere per il nostro paese e viene programmata ogni mese. Tra le collaborazioni vanta Dean Bowman, solista degli Screaming Headless Torsos. http://www.sarabernibluesband.com/ Piji ElectroSwing Project è formato da Piji (voce, chitarra manouche), Gian Piero Lo Piccolo (clarinetto), Egidio Marchitelli (live electronics & chitarra elettrica), Francesco Saverio Capo (basso) e Andy Bartolucci (batteria). Il concerto proposto mescola la canzone d’autore italiana a jazz moderno, swing ed elettronica: una matrice decisamente statunitense per un progetto tutto italiano, in cui il fraseggio d’antan del clarinetto si unisce ai suoni più moderni delle chitarre elettriche, dei loop elettronici e degli effetti in tempo reale, alla solidità funambolica del basso e all’innovativo incastro ritmico tra elettronica e batteria acustica. http://www.piji.it/ OnStage! festival 21-27 gennaio 2019 Ingresso agli spettacoli: € 15 intero, € 12 ridotto, € 10 convenzioni Abbonamento libero a 6 ingressi a 80 Euro Ingresso libero a letture, mise en espace e incontri Maggiori info su: www.onstagefestival.it Informazioni: info@onstagefestival.it Prenotazioni e prevendita: Off-Off Theatre, biglietteria Via Giulia, 20 – Tel. +39.06.89239515 – off-offtheatre.com Ufficio stampa: Elisabetta Castiglioni +39 06 3225044 - +39 3284112014 – info@elisabettacastiglioni.it

A partire dal 2019, il Festival di danza spagnola e flamenco organizzato dalla Fondazione Musica per Roma presso l"??Auditorium Parco della Musica avr"? cadenza annuale, un respiro che dar"? modo di definire una programmazione pi"? organica e di mostrare nel dettaglio la sfaccettata attualit"? della danza spagnola sperimentale e del flamenco in tutte le sue varianti. Con l"??edizione del 2019 prende il via anche l"??ambizioso progetto di dedicare una serata ai giovani talenti "?" coreografe e coreografi, ballerine e musicisti under 34 "?" che infondono sangue nuovo nel corpo di questa grande forma d"??arte. A Roma andr"? inoltre in scena la prima assoluta della nuova avventura condivisa di due straordinarie figure del mondo flamenco: la bailaora e coreografa sivigliana Bel"?n Maya e la cantaora catalana Maite Mart"?n; la chitarrista Antonia Jim"?nez e il suo ensemble offriranno un concerto unico, mentre un ciclo di titoli storici e moderni del cinema spagnolo presenter"? una panoramica del balletto flamenco e della sua evoluzione e costituir"? l"??occasione di vedere sullo schermo miti quali Antonio Ruiz Soler (El gran Antonio), Carmen Amaya e Antonio Gades. Due giovani ballerini dal futuro promettente, El Yiyo ed El Tete, daranno un saggio della potenza del nuovo flamenco maschile; la compagnia di Jes"?s Carmona approder"? a Roma dopo i successi riportati in America e in Asia; Emilio Ochando mostrer"? con il suo gruppo di ballerini un"??altra faccia delle nuove tendenze del flamenco e della danza tradizionale spagnola. Infine Falla 3.0, il concerto del Camerata Flamenco Project, attualizzer"? con grande rispetto e creativit"? le sonorit"? della musica eterna e ispirata di Manuel de Falla.

Il Festival di Danza Spagnola e Flamenco godr"? anche nel 2019 del sostegno del Ministero della Cultura spagnolo e dell"??Ambasciata di Spagna a Roma e, a partire da questa edizione, potr"? contare anche sul significativo aiuto della Comunit"? autonoma d"??Andalusia "?" culla e tradizionale crogiolo del flamenco "?" l"??ente amministrativo che "? il massimo promotore mondiale di tutte le forme d"??arte a esso legate.

Le date
dal 10 al 20 gennaio Roma, Auditorium Parco della Musica

La data
17 dicembre Roma, Auditorium Parco della Musica

Caracas
Caracas "? il risultato di una fertile partnership tra Valerio Corzani (Mau Mau, Mazapegul, Gli Ex, Interiors) e Stefano Saletti (Novalia, Piccola Banda Ikona, Caf"? Loti, Sete Sois Sete Luas Orchestra).
I due hanno composto, arrangiato, suonato e prodotto l'album omonimo. Il filo rosso musicale dell"??intero progetto "? la sottolineatura "?" negli arrangiamenti e negli incastri ritmici - del "??levare"??. Una sorta di benefico galleggiante sonoro che ha permesso ai due di intraprendere un mirabolante viaggio alla ricerca di una sorta di cosmopolitismo degli strumenti, degli idiomi e delle musiche.Un progetto world-reggae con tappa di partenza il Mediterraneo per circumnavigare il globo terracqueo con la prua puntata sul meticciato sonoro e sulle alchimie ritmiche. Il reggae, dunque la Giamaica, utilizzando gli stilemi di quella musica per incrociare soluzioni nuove, aggiungere buone dosi di elettronica e scomodare anche molti altri bacini etnici (dal deserto Tuareg alla Turchia sufi, dalle Hawaii al Sudamerica, da certo soul-jazz statunitense agli ibridi dub della britannica Onusound"??).

Martedì 2 gennaio 2019 ROMA, Italy Ore 18 Galleria Nazionale d’Arte Moderna Sala della Guerra Viale delle Belle Arti, 131, 00197 Roma Shawnee Mission East High School Wind Ensemble Shawnee Mission East High School Jazz Band Ore 20 Basilica di San Giovanni Battista dei Fiorentini Via Acciaioli, 2, 00186 Roma Lambert High School Chamber Orchestra Lambert High School Chorus Schurr High School Spartan Legion INGRESSO LIBERO FINO AD ESAURIMENTO POSTI Dopo la festa musicale della Rome Parade nelle piazze e vie del Tridente romano il pomeriggio del primo dell’anno, come tradizione, il festival organizzato a Roma per le festività di Capodanno continua con i concerti tenuti da alcune formazioni musicali composte dagli studenti delle high school americane più prestigiose. Martedì 2 gennaio, quindi, doppio appuntamento col repertorio corale, cameristico e sinfonico in due cornici culturali e sacre ad hoc della Capitale. Si comincia alle ore 18 alla Galleria Nazionale d’Arte Moderna (Sala della Guerra) con la Shawnee Mission East High School proveniente da Prairie Village, Kansas, (area metropolitana di Kansas City), che si esibirà prima con l’organico Wind Ensemble, composto di ragazzi che vanno dai 14 ai 18 anni che proporranno il loro tradizionale programma di festeggiamenti tradizionali e americani, e, a seguire, con la formazione Jazz Band della scuola, che interpreterà musica scritta da Count Basie, Bennie Moten, Charlie Parker e molti altri. La staffetta passa alle 20 al centro storico che vedrà la Basilica di San Giovanni Battista dei Fiorentini ospitare tre differenti formazioni: le prime due attinenti alla Lambert High School, originaria della contea di Forsyth, in Georgia, che si esibirà prima in versione cameristica e, in seguito, corale; la terza appartenente alla Schurr High School, direttamente dalla California del Sud, con l’organico “Spartan Legion”. Obiettivo della Destination Events, che da anni porta nella Capitale formazioni internazionali in eventi unici out e indoor e che da un ventennio organizza l’omonima parata musicale di Capodanno a Londra, è quello di vivere e far vivere un’esperienza collegata alla condivisione culturale di mondi lontani, nella quale i giovani e le famiglie interagiscano attraverso la musica, in repertori internazionali diversificati, all’interno di una cornice artistica unica al mondo quale la Città eterna rappresenta. L’ingresso ai concerti è libero a tutti fino ad esaurimento posti. IL PROGRAMMA Galleria Nazionale d’Arte Moderna – Ore 18 Shawnee Mission East High School Wind Ensemble, Kansas, USA Direzione: Alex Toepfer Christmas Festival, di Leroy Anderson Shenandoah, di Frank Ticheli Sleigh Ride, di Leroy Anderson A seguire… Shawnee Mission East High School Jazz Band, Kansas, USA Direzione: Alex Toepfer The Queen Bee, di Sammy Nestico The Nutcracker Suite: Ouverture, di P.I. Tchaikovsky arrangiamenti: Duke Ellington Don’t Get Around Much Anymore, di Duke Ellington arrangiamenti: Mark Taylor Big Noise, from Winnetka di Bob Haggart, Ray Bauduc arrangiamenti: Paul Lavender Basilica di San Giovanni Battista dei Fiorentini – Ore 20 Lambert High School Chorus & Chamber Orchestra, Georgia, USA Direzione: Ryan Wason e Julie Rosseter Sing Dem Herrn, di Michael Praetorius, arrangiamenti: Patrick Liebergen, coro And the Glory of the Lord from The Messiah, di G.F. Handel, orchestra In the Bleak Mid-winter, di Gustav Holst arrangiamenti: Elizabeth Alvarez, orchestra Solista: Anna Kate Sweeney, oboe Ryan Wason: baritono Veni, Veni Emmanuel, di Michael John Trotta, coro Gabriel’s Oboe, di Ennio Morricone, orchestra Dominus Vobiscum, di Jacob Narverud Wachet Auf, di J.S. Bach, orchestra In dulci jubilo, di Matthew Culloton, coro Passacaile, di G.F. Handel, orchestra Christmas Canon, di Pachabel, arrangiamenti: Michael Green, orchestra A seguire: Schurr High School Spartan Legion, California, USA Direzione: Antonio Castro O Magnum Mysterium, di Morten Lauridsen, arrangiamenti: H. Robert Reynolds On a Hymnsong of Philip Bliss, di David Holsinger Ave Maria, di Franz Biebl arrangiamenti: Robert Cameron Sito ufficiale: http://romeparade.com/ Social media https://www.facebook.com/RomeParade/ https://twitter.com/RomeParade https://www.instagram.com/romeparade/ Produzione e Organizzazione: Destination Events http://www.destinationevents.com/ Rome Parade 1 Turnham Green Terrace Mews Chiswick, London, W4 1QU United Kingdom T: + 44 (0) 20 3275 0190 F: + 44 (0) 20 3275 0199 E: info@romeparade.com Ufficio stampa: Elisabetta Castiglioni - +39 06 3225044 - +39 328 4112014 – info@elisabettacastiglioni.it

Fondazione Musica per Roma, IMF Foundation presentano il Roma Gospel Festival, tra i pi"? importanti festival internazionali, presenta anche quest"??anno una selezione dei migliori gruppi di gospel e spiritual provenienti dagli Stati Uniti. Nell"??arco della rassegna saranno presentate le proposte pi"? attuali di un genere musicale ormai consolidato e diffuso nel mondo, caratterizzato da una profonda carica di gioiosa spiritualit"?. Il festival, diretto da Mario Ciamp"?, "? ormai un appuntamento fisso all"??Auditorium Parco della Musica, imprescindibile per tutti gli appassionati di questa particolare forma di espressione musicale e spirituale.

Le date
dal 21 al 31 dicembre Roma, Auditorium Parco della Musica - Sala Sinopoli

Saranno Raphael Gualazzi (18 dicembre), Premiata Forneria Marconi (21 dicembre) e The Harlem Voices feat Eric B. Turner (27 dicembre) i protagonisti degli appuntamenti principali di Grotte d'Inverno 2018, il calendario di eventi programmato all'interno della Grave delle grotte di Castellana (Ba) nel periodo compreso tra il 9 dicembre e il 12 gennaio per celebrare nel migliore dei modi le prossime feste natalizie.

Il programma
19 maggio - La gran regina degli angeli
28 giugno - Concerto sinfonico ORT Rustioni
29 giugno - Tango jazz
30 giugno - Musica da camera
1 luglio - Dosto e Yevski in Rap-sodia
23 luglio - Silvia Chiesa Amiata Music Master
27 luglio - Piano Jazz
28 luglio - Telemann virtuoso Il Rossignolo
30 agosto - Concerto quattro pianoforti e orchestra
31 agosto - Rapsodia in blu
1 settembre - Italian Saxophone Quartet
2 settembre - Musica da camera
8 dicembre - Petite Messe Solennelle
9 dicembre - Il valzer da Vienna a Budapest

EUROPAVOX, il Festival che dal 2006 ogni anno a Clermont-Ferrand, Francia, promuove e celebra la creativit"? musicale europea, torna nel cuore della nostra citt"? nella sua declinazione italiana.
Come Estragon Club siamo da anni partner attivi di questo meraviglioso progetto e non vediamo l'ora di farvi sentire le migliori band selezionate dal circuito di EUROPAVOX, anche quest'anno in una location d'eccezione come il Teatro Comunale in Piazza Verdi.

Le date
7 e 8 dicembre Bologna, Teatro Comunale

Page: 2 Carica altri festival
Caricamento in corso...
basta un click
Basta un click!