Liveyourlive App Liveyourlive App Liveyourlive App on iTunes

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

L'utilizzo dei cookie è limitato alla gestione della sessione utente e a cookie di terze parti per raccolta di statistiche Per saperne di piu'

Accetto
Non Accetto
accedi non sei iscritto? registrati

Accedi al tuo account

Username *
Password *
Ricordami
Registrati usando:

Crea un account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Cliccando il tasto Registrati, confermi di aver letto e accettato i Termini e Condizioni d'Uso.
Registrati usando:

eventi

eventi trovati :  57  |  eventi caricati :  10

Tutte "Le migliori" canzoni del repertorio di Mina e Celentano? No, tutte no, ma un bell"??estratto, dai tempi di Studio Uno (il celebre variet"? in onda sulla RAI tra il 1961 e il 1966) ed ancor prima, fino alla storia recente con "Le Migliori", album uscito nel 2016. I pi"? bei duetti, le pi"? belle canzoni e un po"?? di aneddoti e notizie conditi dalla peculiare verve comica di Flavio Furian (visto anche a Colorado su Italia 1), e dalla vena interpretativa di Ornella Serafini.

Furian/Celentano e Serafini/Mina sono accompagnati da una band veramente eccezionale con musicisti gi"? affermati nel corso di lunghe ed importanti carriere. Adriano Celentano e Mina, la coppia d"??oro della canzone italiana, «hanno, insieme, rivoluzionato la canzone italiana alla fine degli anni 50, muovendosi sull"??onda del nascente rock"??n"??roll, conquistando negli anni 60 e 70 i rispettivi scettri di re e regina del nostro pop» (scrive Ernesto Assante su La Repubblica). "??Il molleggiato"?? e "??la tigre di Cremona"?? nelle loro carriere si sono incrociati e hanno collaborato spesso ma il primo disco assieme arriva solo nel 1998 e contiene una canzone destinata a diventare uno standard del pop italiano, "??Acqua e sale"?? (disco d"??oro nel 2017). Il successivo disco assieme "? arrivato dopo ben diciotto anni, "??Le migliori"?? del 2016, e ha ottenuto uno straordinario successo, con il record di vendite e l"??assegnazione di cinque dischi di platino.

Avvicinarsi al repertorio di mostri sacri non "? mai semplice, ma la formazione triestina F24 lo fa con rispetto e grande passione, in uno spettacolo studiato nei minimi dettagli: nulla "? lasciato al caso, dagli arrangiamenti curatissimi alle dinamiche e scenografie, fino alle videoproiezioni, ai costumi di scena e il trucco. Il progetto nasce nel 2017 a Trieste quando Flavio Furian (abile imitatore che nei suoi show ha sempre inserito una sua versione del molleggiato) e la dotatissima cantante Ornella Serafini decidono di mettere in scena uno spettacolo che omaggi la coppia d"??oro della musica italiana trovando la disponibilit"? e la competenza di musicisti gi"? affermati in altri progetti, che possano garantire un livello qualitativo molto alto, come queste canzoni meritano. I primi due show di prova al Teatro di San Giovanni a Trieste, vanno entrambi sold out, non "? da meno la prima ufficiale, tenutasi nella serata di ferragosto nella splendida cornice del Castello di San Giusto di Trieste. Dopo questa data lo spettacolo ha intrapreso un mini tour in Montenegro, dimostrando che la grande musica italiana pu"? raccogliere entusiasti apprezzamenti anche fuori dai nostri confini. Brani senza tempo come "??Brava"??, "??L"??emozione non ha voce"??, "??Azzurro"??, "??Acqua e Sale"??, "??Il Tuo bacio "? come un rock"??, "??Il Ragazzo della Via Gluck"?? dimostrano di far parte del dna di tutti gli ascoltatori e non smettono mai di emozionare. La produzione dello spettacolo "? a cura di Good Vibrations che, tra gli altri progetti, sta portando con enorme successo nei teatri italiani anche lo spettacolo "Canto Libero - omaggio a Battisti & Mogol".

Le date
28 dicembre Busto Arsizio, Teatro Sociale
17 gennaio 2020 Montecatini, Teatro Verdi
3 marzo 2020 Livorno, Teatro Goldoni
17 marzo Vercelli, Teatro Civico
18 marzo Ivrea, Teatro Giacosa

Rating: 0 Voti
ci sarò

Una serata Hip-Hop suonata live dove sul palco dell’Angelo Mai s'incontrano musicisti, cantanti, rapper, DJ e beatboxer per superare confini e generi musicali. Questo è "It’s The Joint!", dove una volta al mese la resident band Dumbo Station insieme a Danno (Colle der Fomento) e alla crew Do Your Thang conducono la serata coinvolgendo numerosi ospiti a esibirsi con loro sul palco. La prima parte di ogni serata vede la partecipazione di una special guest che insieme ai Dumbo reinterpreta alcuni brani del proprio repertorio in una chiave strumentale inedita. La seconda parte della serata è un vero e proprio scambio musicale con interventi di musicisti, cantanti e rapper in stile freestyle insieme a Danno e ai membri del Do Your Thang. L'ospite del terzo appuntamento sarà il veterano della scena Hip-Hop italiana DJ Lugi. MC, beatmaker e DJ, Lugi che è considerato uno dei maggiori esponenti della golden age Anni '90; si esibirà in uno showcase proponendo una selezione dei suoi classici ri-arrangiati dai Dumbo Station. Nel suo show sono previsti anche momenti dedicati al DJ set. La seconda parte della serata vedrà l'esibizione degli MC del Do Your Thang White Boy e Pacman XII, oltre alla partecipazione di due ospiti d'eccezione: il cantante Folcast e l'MC cosentino Kiave. I Dumbo Station sono Benjamin Ventura (tastiere), Paolo Zou (chitarra), Stefano Rossi (basso) e Davide Savarese (batteria). La selezione musicale sarà a cura di Rubber Soul. Domenica 26 gennaio ore 21.30 It's The Joint! presso Angelo Mai Viale delle Terme di Caracalla, 55 - Roma Ingresso Euro 10 (con tessera Arci) Infoline +393665972816
Rating: 0 Voti
ci sarò

ABBAdream ripropone le canzoni in versione originale, eseguite interamente dal vivo da una band che supporta le due voci femminili.

Ma non "? solo la musica a fare grande uno spettacolo: numerosi cambi di abito, luci, video, coreografie ...

Un"??occasione per riascoltare i grandi successi di una band che ha segnato la storia della musica pop.









Rating: 0 Voti
ci sarò

La data:
7 febbraio Parma, Campus Industry Music

Rating: 0 Voti
ci sarò

Antonello Venditti annuncia un nuovo attesissimo appuntamento, a Roma il 20 Dicembre al Palazzo Dello Sport.

Le date:
30 novembre Assago (Mi), Mediolanum Forum
20 dicembre Roma, Palazzo dello Sport
29 febbraio 2020 Jesolo, PalaInvent
8 marzo 2020 Londra, Eventim Apollo

Grazie allo straordinario successo di pubblico ottenuto in questi mesi con i suoi concerti-evento in tutta Italia, Antonello Venditti torna a grande richiesta nella capitale, la quinta volta in un anno. Un anno eccezionale, in cui ogni regione d"??Italia gli ha consegnato serate sold out davanti ad un pubblico incantato da pi"? di tre ore di musica e poesia. Spettacoli ogni volta unici, uniti solo dalla stessa potente emozione che quelle canzoni, dopo 40 anni, riescono sempre a regalare.

Antonello Venditti accompagnato dalla sua band storica, ripropone i brani di un album che ha segnato per sempre il corso della musica italiana, oltre alle canzoni pi"? amate del suo repertorio, tra cui Giulio Cesare, Ci vorrebbe un amico, Roma Capoccia, Notte prima degli esami, Amici mai, Grazie Roma, Benvenuti in paradiso, riuscendo a riunire, grazie alla scelta di una scaletta e di un allestimento potenti, generazioni diverse e apparentemente lontanissime, sotto la stessa costellazione.

Nel 1978, anno della sua pubblicazione, Sotto il segno dei Pesci ebbe un forte impatto sul Paese, sia a livello musicale che culturale. Tra tematiche fortissime e attuali mai affrontate prima in maniera cos" esplicita in una canzone (come in Sara, o Giulia), brani dagli arrangiamenti modernissimi e rivoluzionari (come Sotto il segno dei Pesci, che ancora oggi "? un'inesauribile fonte di ispirazione per i nuovi cantautori it-pop) e tracce che sono una preziosa testimonianza della scena musicale anni '70 (come Francesco, dedicata all"??amico Francesco De Gregori), l'album riusc" a farsi strada nel cuore e nell'immaginario italiano.

Rating: 0 Voti
ci sarò

I 40 Fingers Guitar Quartet sono quattro brillanti chitarristi triestini accomunati dalla passione per lo strumento e grande abilit"? tecnica, con storie musicali diversissime, esplorano nel nome del fingerpicking nuovi universi sonori proponendo un vasto repertorio sia di brani originali sia di cover arrangiate per quattro chitarre.

Tutti ben noti per i loro numerosi progetti: Matteo Brenci (Jack Savoretti, Elisa, Jake Barker, The Topix), Emanuele Grafitti (Canto Libero), Marco Steff"? (Gipsy Quartet Remake), Andrea Vittori (The Winged Leaves), si sono fatti le ossa sui palchi importanti della loro citt"? natale, conquistando il pubblico del TriesteLovesJazz nell"??estate 2017 e di nuovo in Piazza Verdi per la rassegna Hot in the City nel 2018, dove hanno presentato l"??album di debutto e al Teatro Bobbio dove sono stati accolti da una standing ovation. Dal vivo la scaletta pesca dai brani originali di loro composizione e include alcune cover, oltre alla gi"? citata "??Bohemian Rhapsody"??, hanno riarrangiato per le loro quattro acustiche capolavori come "??Libertango"?? di Astor Piazzolla, "??Hotel California"?? degli Eagles, "??Sultans of Swing"?? dei Dire Straits, "??Africa"?? dei Toto, "??Tears in Heaven"?? di Eric Clapton, "??While my Guitar Gently Weeps"?? dei Beatles fino a "??L"??Estate"?? di Vivaldi, pi"? altre sorprese"??
La passione condivisa per il mondo del cinema e per le musiche dei film ha fatto s" che i quattro si cimentassero anche in una serie di interessanti arrangiamenti di famose colonne sonore tra cui la loro versione "??a 40 dita"?? dei due momenti principali dell"??opera di John Williams sulla saga di George Lucas (Star Wars), vale a dire il "??Main Theme"?? e la celeberrima "??Marcia Imperiale"?? che su Facebook ha avuto pi"? di 2 milioni di visualizzazioni.

Di recente hanno scelto di riarrangiare "??Bohemian Rhapsody"?? dei Queen: il risultato "? stato sorprendente! Tra i riconoscimenti ricevuti c"??"? stato quello dei Queen stessi che hanno inserito il link del video dei 40 Fingers con tanto di complimenti nel loro sito ufficiale. «Ci mandano spesso cover di canzoni dei Queen e ciascuna a suo modo "? unica e speciale, ma qualche volta qualcosa ci colpisce in maniera particolare e questa "? una di quelle volte. Grazie a Matteo, Emanuele, Marco e Andrea, o 40 Fingers come si fanno chiamare, per aver creato una versione stupenda di "??Bohemian Rhapsody"??. Buon Ascolto!»: questo si leggeva nella sezione news del cliccatissimo sito ufficiale dei Queen.

Le date:
20 gennaio Biella, Teatro Sociale
21 gennaio Ivrea, Teatro Giacosa
14 febbraio Padova, Teatro ai Colli
15 febbraio Busto Arsizio (Va), Teatro Sociale
27 febbraio Bolzano, Teatro Cristallo
28 febbraio Belluno, Teatro Comunale
18 marzo Bologna, Teatro Antoniano
20 marzo Pordenone, Auditorium Concordia
24 marzo Milano, Teatro San Babila
Rating: 0 Voti
ci sarò

ABBAdream ripropone le canzoni in versione originale, eseguite interamente dal vivo da una band che supporta le due voci femminili.

Ma non "? solo la musica a fare grande uno spettacolo: numerosi cambi di abito, luci, video, coreografie ...

Un"??occasione per riascoltare i grandi successi di una band che ha segnato la storia della musica pop.









Rating: 0 Voti
ci sarò
Page: 2 Carica altri eventi
Caricamento in corso...
basta un click
Basta un click!